Noa Snir è un’illustratrice nata e cresciuta a Gerusalemme. Attualmente vive e lavora a Berlino, dopo essersi diplomata prima alla Bezalel Academy of Arts & Design (nel 2012) e successivamente a Berlino alla University of the Arts (UdK), nel 2016.

Il progetto “mental disorder” è nato qualche anno fa, con la pubblicazione di un piccolo volume in formato A5 che raccoglie una serie di illustrazioni in bianco e nero volte ad esplorare disordini psicologici, fobie e sindromi patologiche. Nel 2017, le incisioni che completano il volume insieme a dei nuovi lavori, sono state esposte alla galleria O!Galeria di Porto.

Per questo progetto Noa ha abbandonato il suo stile, colorato e denso di pattern, attuando un lavoro di sintesi estrema, concentrandosi sulle figure e le forme, creando così un’immagine minimale ma allo stesso tempo comunicativa.

Lavorare a questo progetto le ha permesso di condurre numerose ricerche sulle malattie mentali, da quelle più comuni a quelle più rare. Approcciarsi a questo mondo è stato per Noa una sorta di terapia, che l’ha aiutata  a conoscere e a non temere i disordini mentali, che hanno colpito alcune persone a lei vicine.