SPAZI | Illustrazioni Seriali per Fallani Venezia: una residenza d’artista in Serigrafia

Spazi è il titolo dell’ultimo progetto di residenza d’artista ideato da Fallani Venezia, storico laboratorio di serigrafia artistica, e curato da Illustrazioni Seriali, che dal 2017 propone mostre e approfondimenti legati al mondo dell’illustrazione.

Sei artiste e illustratrici di fama internazionale sono state invitate a ideare e sviluppare un’opera originale, ciascuna secondo la propria tecnica artistica e la propria sensibilità, che indaghi il concetto di SPAZIO.

Le sei opere diventeranno sei serigrafie che le artiste, assieme a Gianpaolo Fallani, realizzeranno durante il periodo di residenza. Per una settimana parteciperanno al processo di produzione, lavorazione e stampa delle grafiche, confrontandosi con una tecnica molto utilizzata in ambito artistico e ancora così artigianale e affascinante.

Le serigrafie, tutte di formato 70×50 cm., saranno stampate su carta Fedrigoni Arcoprint da 300 grammi, in una preziosa edizione limitata di 50 copie, firmate e numerate dalle artiste.

Elenia Beretta, Martina Paukova, Michela Picchi, Ana Popescu, Beya Rebaï, Charlotte Trounce, le sei artiste selezionate, hanno avuto la possibilità di confrontarsi con il tema dello spazio, un tema deliberatamente ampio, che potesse dare una grande libertà di interpretazione nella creazione dell’elaborato.

Spazio, quello che improvvisamente ci è venuto a mancare qualche mese fa, nelle settimane di lockdown, e che abbiamo dovuto imparare a ricalibrare, a limitare, a modificare, a vivere diversamente.

Sei elaborati legati dallo stesso fil-rouge e allo stesso tempo così diversi tra loro, realizzati con tecniche e modalità differenti. Elenia Beretta, illustratrice italiana che vive a Berlino, ha delineato con acquerelli il profilo di un volto pieno di colori e sfumature. Rappresentano tre spazi di vitale importanza per lei: lo spazio mentale, lo spazio fisico e lo spazio dei sentimenti.

Charlotte Trounce, artista inglese, si era da poco trasferita a Edimburgo quando è scattato il lock-down, per lei lo spazio rappresenta una grande distesa verde dipinta con pastelli a cera, lo stesso prato che ha calpestato nelle poche ore di libertà giornaliera. Il paesaggio di Beya Rebaï, denso di colori pastello, è uno sfocato ma tangibile paesaggio sognato, è il poco conosciuto ma spettacolare giardino dell’Eden di Venezia.

Per Michela Picchi, artista multidisciplinare che vive a Berlino, lo spazio è una visione surreale, una sequenza di archi e scenografie digitali e la presenza onirica di uno splendido cavallo bianco. Più realistica invece l’interpretazione dello spazio per Martina Paukova, illustratrice slovacca che risiede a Berlino dopo molti anni passati a Londra. Lo spazio sembra quasi mancare, un frame della vita da lockdown, tra computer, telefoni, oggetti sparsi in una stanza, e una poltrona che accoglie una ragazza poco convinta. Ana Popescu, artista di origine rumene che vive a Vienna, rimane fedele al suo tratto distintivo, al rapporto appunto tra spazio, luce e ombre. Dipinge una natura morta così semplice, e allo stesso tempo così poetica, frutto di attente osservazioni.

Le residenze si svolgeranno a Venezia dal 14 settembre al 4 di ottobre.

Sarà possibile acquistare le serigrafie in pre-ordine a partire dal 1 Settembre, usufruendo di uno sconto del 10% sul sito di Fallani Venezia.

Le artiste soggiorneranno presso ICI Casa Murano.

Fallani Venezia è un laboratorio artigianale di serigrafia artistica, attivo dal 1968 nel cuore della città di Venezia. Stampa edizioni di alta qualità, mettendo a disposizione la propria competenza tecnica e la propria sensibilità, riuscendo a interpretare e tradurre in grafica i diversi linguaggi espressivi di pittori, scultori, fotografi, illustratori, street artist, grafici e designers.

Gianpaolo Fallani eredita la passione per la serigrafia dal padre Fiorenzo, che ha collaborato con oltre 200 artisti di tutto il mondo e per i quali ha realizzato più di 1000 edizioni. Prosegue l’attività di stampa su commissione, proponendo anche workshop e residenze di vario livello che invitano l’artista a conoscere e sperimentare la versatilità e le potenzialità di questa tecnica di stampa.

Ana Popescu, Spazi (Oranges), 2020, serigrafia su carta Fedrigroni 300 gr, 70×50 cm
Beya Rebai, Spazi (Eden Garden), 2020, serigrafia su carta Fedrigroni 300 gr, 70×50 cm
Charlotte Trounce, Spazi (Inverleith Park), 2020, serigrafia su carta Fedrigroni 300 gr, 70×50
Elenia Beretta, Spazi (Thoughts), 2020, serigrafia su carta Fedrigroni 300 gr, 70×50 cm
Martina Paukova, Spazi (Armchair and me), 2020, serigrafia su carta Fedrigroni 300 gr, 70×50 cm
Michela PIcchi, Spazi (Beyond Spaces), 2020, serigrafia su carta Fedrigroni 300 gr, 70×50 cm

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.